RSS Feed

‘Errori da Evitare’ Category

  1. Errori di Marketing

    agosto 19, 2012 by claudio

    “Come evitare molti errori che comunemente vengono commessi pianificando la strategia di marketing di un sito web”

    Chi si occupa di gestire il tuo sito web? Hai una persona in azienda che si occupa personalmente del sito web, disponibile tutti i giorni? Oppure un’azienda esterna ha in gestione il tuo sito web? Non meravigliarti ma sono tante le aziende che hanno dato in gestione il sito al figlio di qualche dipendente.

    Il problema però è che troppo spesso il marketing web viene completamente ignorato.

    Il sito web viene creato, approvato dall’azienda (da te, solitamente) e una volta andati online ci si dimentica che il viaggio non è finito ma è appena iniziato.

    Dal momento in cui il sito web è online inizia il lavoro di MARKETING ONLINE

    IL WEB-MARKETING si occupa di

    * portare i potenziali clienti a visitare il sito
    * convertirli da potenziali clienti a clienti
    * incentivare la vendita di altri prodotti dopo il primo acquisto
    * aumentare l’importo medio speso per ogni acquisto

    Pubblicare il tuo sito online per poi dimenticare di continuare con una strategia di marketing è un errore. E’ come aprire un negozio nel deserto, il negozio più bello del mondo, e sperare che i clienti arrivino.

    Il web marketing è una materia molto recente è fonde alle nuove tecnologie parecchi elementi di marketing che hanno funzionato per centinaia di anni. Il problema è che chi si occupa del tuo sito magari è un mostro di grafica, conosce il codice perfettamente e riesce a realizzare siti bellissimi, ma non sa niente di marketing.

    Assicurati di aver affidato il tuo sito web ad un esperto. Se necessario informati personalmente per sapere in che direzione procedere.

    ERRORE 1: FOCALIZZARSI SOLO SULL’AUMENTO DELLE VISITE GIORNALIERE

    Focalizzarsi sul numero di visite è una strategia classica ma sbagliata. Parlare di 10.000 visite al mese non vuol dire niente.
    Tu vuoi sapere non quante persone visitano il tuo sito ma quante lasciano un segno. E’ vero che le visite uniche sono importanti ma ancora più importanti sono le conversioni.
    Quante persone lasciano la propria email?
    Quante acquistano i tuoi prodotti?

    Una strategia vincente è modificare il sito avendo in mente di voler migliorare queste percentuali. Se ogni 100 potenziali clienti uno solo acquista, per raddoppiare il tuo business quello che devi fare è apportare modifiche al tuo sito così che invece che l’1% il 2% ora acquista. Stesso numero di visite, fatturato raddoppiato.
    Lavora per qualche mese su queste percentuali, migliorandole, e solo poi spingi per aumentare il numero di visite.

    ERRORE 2: PRIMI SU GOOGLE

    Per quali chiavi di ricerca il tuo sito è al primo posto su google? Non immagini quante aziende si focalizzano sul primo posto di google senza fare ulteriori considerazioni

    E’ questa la frase che tuoi potenziali clienti effettivamente ricercano?
    Quante persone visitano il sito utilizzando questa chiave di ricerca? E quante di queste persone visitano il sito per pochi secondi? Quante visitano due tre pagine? Quante si iscrivono alla newsletter? quante acquistano i tuoi prodotti?

    Una chiave di ricerca è una chiave valida quando:
    * porta parecchi potenziali clienti al tuo sito
    * converte un bel po’ di questi potenziali clienti in clienti

    Tutte le altre chiavi non fanno altro che generare traffico inutile per i tuoi affari. Visite che non sono interessate al tuo business, visite per cui il tuo sito non è valutato positivamente, come in grado di risolvere il loro specifico problema.

    ERRORE 3 – grafica accattivante ma non funzionale

    Anche se l’ho messo al numero 3 per me questo rimane l’errore più grave da commettere. Realizzare siti belli graficamente, pieni di animazioni colori e suoni, che però non informano il cliente, non inspirano fiducia, non lo convincono abbastanza da lasciare un segno (un acquisto o anche solo l’iscrizione alla newsletter)
    Fare un sito web che ti piace ma che i potenziali clienti non usano per diventare clienti non ha senso. La domanda è sempre la stessa: IL TUO SITO FUNZIONA?

    Questi tre errori sono errori classici in cui potresti essere incappato. Sono classici perché chi ha realizzato il sito per la tua azienda ha avuto bisogno di convincerti. Una bella grafica di solito funziona, colpisce l’attenzione. Promettere il primo posto su google spesso convince, altre volte dimostrare che xxxx persone visitano il sito ogni giorno/mese basta per tenerti buono e convincerti che il tuo webmaster sta facendo un buon lavoro.

    Non fermarti alle apparenze. Il tuo sito è online per fare affari. E se da una parte è vero che deve piacerti, dall’altra considera che il tuo sito non può essere online solo per vanità ma deve effettivamente funzionare e vendere, 24 ore al giorno 7 giorni su 7.

    Ci siamo passati tutti ma è il momento di aprire gli occhi. Hai preso decisioni in passato che ora non stanno dando i risultati sperati?
    Senza sentirti in colpa, analizza queste decisioni e se ti accorgi che non stanno producendo ottimi risultati, preparati a cambiare la rotta.

    Dr. Claudio Santori